Ad ogni modo, prima di proseguire nella lettura, sappi che se hai bisogno puoi contare sul Supporto Gratuito di RimborsoSicuro.

Puoi contattarci immediatamente mediante il FORM DEDICATO oppure chiamando il Numero Verde 800.177.569

mutui E PRESTITI irregolari. Diritto al rimborso degli interessi illegittimi

Secondo l’art. 1813 c.c.Il mutuo è il contratto col quale una parte (mutuante) consegna all’altra (mutuatario) una determinata quantità di danaro o di altre cose fungibili, e l’altra si obbliga a restituire ratealmente altrettante cose della stessa specie e quantità.”

Il prestito è invece un tipo di finanziamento di denaro concesso da un istituto di credito o da un soggetto privato che vincola alla restituzione di capitali di pari valore o maggiori rispetto alla somma ricevuta.

Quando in seguito all’attivazione di un mutuo o un prestito i tassi di interesse applicati dall’istituto di credito superano il limite stabilito dalla legge sull’usura, è necessario intervenire per risolvere prontamente questa ingiustizia subita. Gli interessi possono comunque diventare usurai anche nel corso della vita del finanziamento, in seguito al mutamento delle condizioni di mercato.

mutui e prestiti irregolariPer verificare la presenza di tali anomalie dovrai richiedere all’istituto di credito a cui ti sei rivolto un estratto conto e i rendiconti delle rate. In tal caso potrai richiedere il rimborso integrale degli interessi pagati su mutui e prestiti senza l’obbligo di dover corrispondere gli interessi delle rate rimanenti perché la clausola risulterà nulla.

A garantire ciò è la Corte di Cassazione che ha espresso il suo orientamento nella sentenza n°350 del 9 gennaio 2013 che consente di poter chiedere l’annullamento degli interessi maturati su mutui e prestiti che presentano un tasso di mora, di penali e spese oltre la soglia stabilita dalla legge antiusura 108/96. Tale sentenza afferma che per la verifica del superamento del tasso soglia, devono essere considerati sia gli interessi convenzionali previsti dal contratto quelli moratori che, alla stipula del contratto, sono stati pattuiti con l’istituto di credito.

Come effettuare una prima verifica per eventuali interessi illegittimi

Per effettuare una verifica preliminare, come prima cosa dovrai rileggere con attenzione il contratto che hai stipulato con l’istituto di credito, facendo attenzione alle condizioni generali ed al tasso di interesse convenzionale e moratorio. A questo punto dovrai verificare quale è il tasso soglia previsto per gli interessi fissi o variabili relativi al periodo di stipulazione del contratto. Sommando la quota degli interessi corrispettivi e quelli moratori e confrontando il risultato con il tasso soglia stabilito dalla legge antiusura potrai accertarti di un eventuale presenza di interesse illegittimo come è stato ribadito dalla Sesta sezione civile della Corte di Cassazione con ordinanza n° 23192/2017 depositata il 4 ottobre 2017.

Se pensi che il tuo mutuo o il tuo finanziamento possa presentare interessi superiori al tasso soglia consentito dalla legge, o che possa trattarsi di anatocismo per la presenza di interessi sugli interessi passivi non pagati, potrai rivolgerti a RIMBORSOSICURO.IT gratuitamente per un consulto iniziale sapendo che in questi casi l’istituto di credito è tenuto ad effettuare il rimborso di ogni interesse illegittimo che hai pagato. Ti daremo tutto il nostro per effettuare gli accertamenti necessari in modo approfondito, avvalendoci di professionisti del settore in grado di ricercare ogni eventuale irregolarità così da aiutarti a recuperare gli interessi pagati ingiustamente.

Inviaci un messaggio tramite il MODULO CONTATTO o chiama ai nostri numeri telefonici numero verde 800 177 569 (da rete fissa) o allo 081 503 23 22 (anche da rete mobile), seguiremo il tuo caso con attenzione e ti risponderemo ad ogni tua domanda e richiesta di maggiori chiarimenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: